Dancepainting

Dancepainting.jpg


In breve l’idea nasce dalla volontà di unire danza e arte pittorica in un’unica esperienza immediata. Il corpo viene troppo spesso, nell’epoca moderna tracurato e sottoposto allo stress dell’era contemporanea. Il dance painting mira ad insegnare ed applicare il lavoro contrario allo yoga, concentra la sua funzione nell’esternare nel modo più forte possibile lo stress e a regalare uno sfogo fisico e creativo allo stesso tempo per la mente e il corpo. Si ispira alle correnti artistiche contemporanee di maggior successo, in particolare all’action painting di Pollock ma soprattutto di Franze Kline, pittore statunitense che negli Anni ’50 creava le sue opere usando il corpo di una modella come pennello. La differenza sostanziale e originale consiste nel fatto che il dance painting permette di creare attivamente: il proprio corpo diventa pennello e crea emozioni esteticamente visibili. Il fine di questo stile contemporaneo di danza, fondato da Michela Danzi nel 2008 unisce lo sfogo fisico con una creazione d’arte ma non tralascia tutto ciò che è la tecnica tersicorea che rimane un punto fisso. Una lezione di dance painting è una vera lezione di danza costituita da un riscaldamento tecnico e rigoroso, dallo studio in diagonali di passi di danza, strech e movimenti di stile e che si conclude con un laboratorio coreografico che utilizza la pittura. La danza è protagonista e sfrutta il colore, il movimento libero e l’energia della creazione per arrivare a percepire una sensazione forte, carismatica ed e-motiva, nel senso etimologico del termine ossia in grado di portare-fuori le sensazioni interiori. La danza, la musica, la pittura e le emozioni in un’unica lezione.

Dancepaintingultima modifica: 2009-10-21T09:55:12+02:00da newcolor99
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento